Il Sistema a Zingaretti piace: c’è un’Armonia Nuova

Stanno giocando a un gioco.
Stanno giocando a non giocare a un gioco.
Se mostro loro che li vedo giocare,
infrangerò le regole e mi puniranno.
Devo giocare al loro gioco,
di non vedere che vedo il gioco.

R.D. Laing

 

 

 

 

 

Questo è il secondo articolo che dedico a Villa Armonia Nuova e del sistema di illegalità che denuncio.

C’è un Sistema.
Un sistema illegale che viene portato avanti da imprenditori e politici come se fosse UN GIOCO
Per semplificare, il gioco è quello dei mattoncini della 
LEGO.

Tanti pezzi di colore diverso fra loro che combinati danno tante forme al gioco.

Un pezzo del gioco è una clinica, in questo caso sarà “Villa Armonia Nuova”, in quelli precedenti c’era un gioco simile fatto alla “Colle Cesarano” prima e a “gli Annali” poi.

Leggendo le istruzioni vediamo che in questa scatola ci stanno i seguenti mattoncini:

il proprietario, (Dott. Paolo Rosati);

la Regione Lazio;

i sindacati;

l’INPS;

la crisi aziendale;

la cassa integrazione;

l’accreditamento definitivo;

il licenziamento.

La parte più facile del gioco, per quanto possa sembrarvi strano è dichiarare la

CRISI AZIENDALE

I pezzi restanti vanno combinati a piacere, in questo caso: Prima ci si accredita definitivamente presso la Regione Lazio, DOPO di che, Il legale rappresentante (in questa versione del gioco il dr. Paolo Rosati) deve:

accusare “problemi di natura economica”

e tagliare gli stipendi ai dipendenti del 40%.

La regione Lazio e i sindacati sono invece incaricati di firmare la cassa integrazione per 20 lavoratori e per licenziarne almeno 15.

Il 1 aprile 2016…

Fatto scherzetto. 🙂

Questa gente il gioco lo prende seriamente, mica ti fanno pesci d’aprile.

Contemporaneamente, mentre hai dichiarato di essere in crisi e quindi stai licenziando i dipendenti, puoi liberamente aggiungere l’opzione che più ti piace fra le tante a disposizione, come, ad esempio: prestare soldi ad altre società, ristrutturare, acquistare quote societarie ecc…

considerazioni finali

Estratto dall’analisi dei bilanci.

Insomma i soldi non devono restare fermi ma muoversi in continuazione.

In questo caso che stiamo narrando il nostro simpatico Paolo Rosati ha introdotto nel gioco la variante dello scambio dei posti letto.

Aveva capito che i posti letto RSA hanno un valore in picchiata libera e quindi ha chiesto di fare a cambio… manco fossero figurine… con i posti per i disturbi alimentari.

Noi intanto abbiamo fatto controllare da un professionista i bilanci dalla cui relazione si capisce che le regole del loro gioco sono state rispettate:

Considerazioni finali 2

Da questo estratto dell’analisi dei bilanci emerge il dettaglio interessante che la controllante è una società immobiliare.

Infatti, seguendo tutte le regole, il fatturato è aumentato (dal 2011, in tre anni, è passato da circa 5 milioni a circa 5 milioni 440. ), l’utile è aumentato assieme ai compensi degli amministratori e la GES.CA.S. Villa Armonia Nuova srl (la società che gestisce Villa Armonia Nuova) ha finanziato una società controllante per oltre 1 milione di euro.

Noi, che facciamo un altro gioco, ci siamo posti delle domande, ci siamo interrogati, e abbiamo girato i nostri dubbi al governo e con essi al commissario straordinario del Lazio Nicola Zingaretti.

Come si poteva evitare tutto questo?

Se i politici della Regione Lazio, i sindacati CGIL, CISL e UIL, avessero controllato, ora, “questi imprenditori con le pezze al culo”, non attingerebbero DUE VOLTE a soldi pubblici (Regione e INPS) per pagare regolarmente gli stipendi dei loro dipendenti, operatori sanitari.

Vedete com’è utile che non ci sia lavoro in giro? Che ci sia tanta disoccupazione? Ti permette di risparmiare un sacco sul personale, non hai concorrenza imprenditoriale, e l’operatore sanitario dovrà fare buon viso a cattivo gioco per non restare disoccupato, la politica locale chiude un occhio, anzi ti aiuta.

I dubbi derivanti dalla nostra ricerca sono stati sottoposti alla Corte dei Conti per la verifica. Nell’eventualità non ci fossimo sbagliati, e conseguentemente si configurasse il reato di danno erariale, sarà poi compito della Procura di Roma procedere. Se per converso ci fossimo sbagliati, secondo il parere della Corte dei Conti, sarà interessante leggerne la relazione e darne notizia qui.

E se dovesse essere un sistema, significa associazione a delinquere. Per tutti quanti.
E, perdonatemi la battuta, ora vado a controllare le gomme dell’automobile. 🙂

Al prossimo articolo di denuncia!

 

  • Marco Poli

    Hai fatto centro!!!! Sono un ex dipendente di Villa Armonia Nuova, ex delegato CISL ora convintamente e attivamente nelle file del SiCel. Quello che dico é per esperienza e conoscenza diretta. Hai centrato il problema ma io aggiungerei anche come corresponsabili la USL RMD che ai tempi ha dato un accreditamento per ca. 119???? posti letto. Questo andrebbe verificato confrontando il decreto U00383 e i requisiti minimi strutturali richiesti per le cliniche psichiatriche e i nomi con i rispettivi collegamenti dei responsabili firmatari. Non dico che ci sia qualcosa di illegale, questo spetta agli inquirenti stabilirlo, ma che venga verificato.
    Hai nominato la triplice (cgil cisl uil) ed hai fatto bene, io aggiungo anche la responsabilità dei rappresentanti interni che come servi del sindacato e di conseguenza del padrone hanno coercito e tenuto a bada i dipendenti firmando, o paradossalmente astenendosi, permettendo tutto all’azienda senza alcun rispetto della reale tutela dei diritti sindacali e contrattuali dei dipendenti. Tanti incontri, tanti strilli, tante parole, ma poi nessun fatto concreto se non quello di aver permesso tutto senza adempiere a quello che istituzionalmente un organo di controllo come il sindacato dovrebbe fare. Informarsi, controllare, denunciare!!!
    A chi stà leggendo e non conosce i fatti vi posso solo dire che tutto è iniziato nel Marzo 2015 quando in una riunione sindacale dove eravamo presenti come sindacato sia noi interni, (ai tempi ero ancora Cisl), che i territoriali esterni. In quella occasione ci venne comunicato dal “Signor” Paolo Rosati che l’azienda era in crisi, che avrebbero ridotto gli stipendi del 40% e che, nel caso fosse arrivata un’ingiunzione di pagamento da parte di qualcuno, la clinica avrebbe chiuso! Nessun documento fu presentato (e di fatto con il senno di poi non c’era nessun bilancio che potesse confutare queste dichiarazioni) e comunque non serviva, al sindacato BASTA LA PAROLA, a noi dipendenti è stato detto che la suddetta condotta “si poteva fare” e ci hanno dato raccomandazioni di evitare a noi e agli iscritti di fare vertenze o ingiunzioni altrimenti gli avrebbero bloccato i conti con la conseguenza di perdere tutto, lavoro e anche il TFR.
    Questo è tutto documentato, registrato e depositato in procura.
    Io dopo aver notato vari comportamenti ” strani” da parte dei sindacati, ho dato le dimissioni dalla cisl e sono passato al SiCel e con loro finalmente sono partite le verifiche e le denunce. Punto il dito sui sudditi interni dei sindacati che hanno cercato di ostacolarmi, denigrarmi e che malgrado le ulteriori prove di collusione con l’azienda di fatto sono rimasti legati a quelle sigle e per questo sono COMPLICI!!!!
    Ho scoperto grazie a voi ( malgrado la triplice lo nasconda ) che quello che è successo a Villa Armonia Nuova non è assolutamente un caso isolato, ma bensì un sistema di collusioni ben organizzato.
    A chi legge e vive sulla propria pelle l’ingiustizia, voglio solo dire che non è solo, c’è ancora chi lotta per la legalità bisogna però muoversi, informarsi, uscire dagli schemi ed essere pronti alla lotta, rishiare di essere isolato, combattuto, sopratutto dai sindacati e i loro sgherri interni, che tanto ti sono vicini finchè segui “le regole” e tanto ti ostacolano quando esci dal loro controllo, dai colleghi indottrinati che consigliati da chi dovrebbe difenderli procedono impauriti ed a testa bassa verso baratri già organizzati. Alzate la testa ribellatevi c’è un mondo che si oppone e non funziona come vogliono LORO.
    Grazie Massimo. Andiamo avanti!!!!

    • Alberto Conenna

      Aggiungi ai sindacati compiacenti ed ai colleghi indottrinati anche i dipendenti che, come me del resto, brancolano al buio, poichè non capiscono un accidente di queste questioni, ma non per pigrizia, ma perchè non ci sono proprio portati e così lasciano andare le cose come vanno. Devo dire che io, nella mia vita lavorativa, sono stato fortunato a non incappare in casi simili, o, quantomeno, non mi sono mai accorto di eventuali irregolarità!

  • Pingback: Gruppo INI - Soldi pubblici e sanità privata: Tutti sanno, nessuno agisce! | Massimo Enrico Baroni Cittadino 5 Stelle()

  • Pingback: Gruppo INI – Soldi pubblici e sanità privata: Dove sono i soldi? - Selezione5Stelle.com: Ultime Notizie sul Movimento M5S()

  • Pingback: Soldi e Bilanci nella Sanità Privata del Lazio | Massimo Enrico Baroni Cittadino 5 Stelle()

  • Pingback: Colle Cesarano - Il Business Della Sanità.()

  • Pingback: La Colle Cesarano, il Gatto e la Volpe e la Clinica della Cuccagna | Massimo Enrico Baroni Cittadino 5 Stelle()

  • Pingback: La mia ultima notte | Massimo Enrico Baroni Cittadino 5 Stelle()

  • Pingback: I Migliori "Annali" di Zingaretti | Massimo Enrico Baroni Cittadino 5 Stelle()

  • Pingback: Casa di Cura Villa Armonia Roma()