Sacrofano #MafiaCapitale

Sacrofano è il paese al nord della provincia di Roma dove è stato arrestato “Er Cecato”, Massimo Carminati, ex terrorista dei NAR e grande protagonista di #MafiaCapitale. Il SIndaco di Sacrofano ha due inchieste sul groppone.

L’operazione “Caronte” della procura di Roma mette le mani su una banda che vinceva in maniera sospetta le gare per il business delle onoranze funebri.

Il sindaco di Sarcofano Tommaso Luzzi con la finta opposizione in consiglio comunale, e la complicità del segretario comunale, l’ha sempre passata liscia.

Il sindaco Luzzi fa parte della cordata dei Gramazio, il cui figlio consigliere Regionale, eletto con il PDL, è ora indagato per #MafiaCapitale. Tutti riferibili alla destra laziale.

La seconda inchiesta è #Mafiacapitale in cui è coinvolto anche il figlio trovato ad accordarsi col Carminati per la questione della discarica.

Una discarica tutta nuova, da inaugurare fuori dal paese, ma che serve solo a far girare tangenti e mazzette: dato della aggiudicazione dell’appalto è € 950.000.

Pazzesco dato che molto vicino già c’è una discarica attiva.

Il Prefetto ha costituito una “commissione di accesso agli atti” per approfondire eventuali infiltrazioni mafiose a Sacrofano.
Speriamo non finisca come a #RomaCapitale, ovvero una presa in giro nei confronti dei cittadini che esclude nuovi accordi in odore di continuità.

Chiediamo ai giovani cittadini di Sacrofano di incontrarsi e costituire con attivisti del M5S del paese un gruppo per entrare nelle istituzioni comunali e controllare da vicino questa casta politica locale legata al malaffare.
#LuzziSparisci #MafiaCapitale #Sacrofano

Leggi l’interrogazione su Sacrofano

Commenta

Submit a Comment